Seleziona una pagina

La politica di tutela della proprietà industriale di Amazon: garanzie e strumenti nella massima trasparenza, a vantaggio di produttori e consumatori

 

Dalla fine di febbraio le nostre abitudini di vita hanno subito un cambiamento importante: la costrizione in casa, l’aumento del lavoro a distanza e degli incontri virtuali, siano essi di lavoro o di scuola, ci hanno avvicinato alle piattaforme digitali e anche chi non era solito farne uso ha dovuto per forza prendere dimestichezza con questi strumenti.

E a causa del protrarsi della vita casalinga, il commercio online ha subito un’impennata: un’indagine Nielsen sulle vendite online dei prodotti di largo consumo, infatti, testimonia un aumento dall’ultima settimana di febbraio fino alla prima di marzo di oltre l’80% rispetto allo scorso anno, con un incremento di 30 punti percentuale se riferite al periodo che ha preceduto l’esplosione dell’emergenza legata al COVID-19.

I negozi e le aziende sono ancora chiusi, e chissà quando potranno riaprire in sicurezza. Ma le attività non possono fermarsi, non per molto tempo almeno, e allora più di qualcuno ha pensato di attrezzarsi fin da subito e cominciare a vendere i propri prodotti on line, soprattutto su Amazon.

Dove vigono delle regole ben precise per poter offrire i propri prodotti.

Infatti, i prodotti in vendita su Amazon devono essere autentici: è severamente vietato vendere prodotti contraffatti. La mancata osservanza di questa politica può comportare la revoca dei privilegi di vendita, il blocco dei fondi e la distruzione dei prodotti immagazzinati presso i centri logistici.

Amazon collabora con produttori, titolari di diritti, proprietari di contenuti, fornitori e venditori per migliorare i processi di verifica diretti a impedire la vendita di prodotti contraffatti. Per questo motivo, tutte le offerte che a seguito di precise verifiche risultano sospette verranno rimosse. Amazon lavora inoltre con i titolari dei diritti e con le forze dell’ordine in tutto il mondo per intraprendere azioni legali contro i venditori e i fornitori che violano deliberatamente questa politica ai danni dei clienti.

 

Il Registro marche Amazon

 

Il Registro marche Amazon è uno strumento che Amazon offre ai propri inserzionisti per garantire maggiore influenza e controllo sulle offerte dei prodotti. Il Registro marche consente di trovare facilmente contenuti all’interno dei negozi Amazon di tutto il mondo. Cerca i contenuti tramite immagini, parole chiave o un elenco di ASIN e segnala violazioni sospette tramite un flusso di lavoro semplice e guidato. Ai clienti che hanno inserito il proprio marchio nel registro marche, viene offerta una protezione automatica che utilizza le informazioni sulla marca per rimuovere attivamente possibili violazioni o contenuti imprecisi.

Quindi, un produttore (o un importatore che però fa brandizzare con un proprio marchio, i prodotti che importa), in questo modo può evitare che chi vende prodotti, magari analoghi ai suoi, possa usare la sua scheda prodotto, e approfittarne per ottenere dei vantaggi indebiti. Se ciò succede infatti, ti basterà segnalare ad Amazon che provvederà subito a bloccare le offerte.

Requisito essenziale per potersi iscrivere al registro marche è essere titolare di un marchio registrato. Questo strumento infatti non sostituisce la normale registrazione di un marchio, è solo un aiuto aggiuntivo (e più rapido) per consentire ad Amazon di contrastare la contraffazione.

E il tuo marchio è già registrato?