Seleziona una pagina

Grazie al sistema internazionale, è possibile proteggere un marchio con un unico impianto in numerosi Paesi selezionati a scelta e simultaneamente nel contesto di un’unica domanda di registrazione.

La domanda di registrazione internazionale basata su una domanda di marchio o su una registrazione italiana deve essere presentata all’ufficio WIPO di Ginevra tramite l’UIBM, mentre la domanda di registrazione internazionale basata su una domanda di registrazione o registrazione comunitaria deve essere presentata all’EUIPO di Alicante, il quale provvede a trasmettere la domanda di registrazione al WIPO di Ginevra.

Al ricevimento della domanda di registrazione, l’ufficio WIPO ne verifica la rispondenza agli aspetti formali e di classificazione dei prodotti e servizi rivendicati. Alle amministrazioni nazionali è concesso un periodo entro il quale esaminare la richiesta di registrazione ed eventualmente notificare rilievi in ordine a impedimenti assoluti o relativi a seguito di decisioni d’ufficio e/o rispetto alla novità, e a seguito di iniziative di terzi, attraverso procedure di opposizione, in forma di provvedimenti di rifiuto che assumono una delle seguenti caratteristiche:

  • Rifiuti provvisori parziali, rivolti ad una parte soltanto dei prodotti o servizi rivendicati;
  • Rifiuti provvisori totali, rivolti a tutti i prodotti o servizi rivendicati.

I provvedimenti di rifiuto indicano i motivi del rifiuto, i termini per la replica e stabiliscono l’eventuale obbligo di rappresentanza ai sensi del quale il titolare deve nominare, se intenzionato a replicare, un rappresentante abilitato a livello locale.

A differenza di quanto avviene per il marchio comunitario, ogni singola designazione gode di piena autonomia e ha efficacia equivalente a quella di una domanda nazionale. L’eventuale contestazione alla validità del marchio in uno o più dei Paesi designati non pregiudica l’ottenimento della protezione dello stesso marchio nei restanti Paesi designati.

La durata della registrazione internazionale è di dieci anni decorrenti dalla data della sua registrazione, rinnovabile per uguale periodo.

Per registrare un marchio internazionale è necessario avere già come “base” una domanda di marchio o un marchio registrato presso l’UIBM o l’EUIPO.